English   Française   Deutsch   Espanol
  Profilo
  Prodotti
  News
  Listino
  Informazioni
  Contatti
  Galleria
     
   
     
 

Se c’è uno strumento di cottura che unisce praticamente tutti i popoli della terra, questo è proprio il forno. Dal pane alla carne, dal pesce alle verdure, il forno regala delizie d’ogni genere, salate e dolci, cuocendole in maniera sana e semplice.
I primi forni del bacino del Mediterraneo di cui si ha traccia risalgono ai tempi degli Egizi. Si trattava di strutture a forma conica, costruite in mattoni di argilla. La parte superiore ove porre il cibo a cuocere era separata da quella inferiore dove si accendeva il fuoco; come separazione si usava una lastra di pietra, che assorbiva il calore del fuoco e lo trasmetteva agli alimenti . I Greci ereditarono dalla civiltà egizia l'arte di costruire il forno e la perfezionarono sviluppando la volta a cupola; in questa evoluzione, si perse la separazione fra camera di combustione e camera di cottura, riunificate in un unico vano. I Romani, a loro volta, impararono dai Greci l'arte di fare il pane. Fu una vera e propria rivoluzione alimentare e gastronomica che, grazie a Numa Pompilio, diede origine ai festeggiamenti chiamati fornacalia che venivano celebrati nella prima quindicina di febbraio in onore di Fornace - dea affine a Vesta - custode del buon funzionamento del forno per il pane. Da allora, quante pagnotte, quanti arrosti, quanti dolci fragranti sono stati sfornati per deliziare secoli di buongustai! E la tecnologia odierna ci dà una mano: i forni elettrici a convezione si sono arricchiti di grill per gratinare e tostare, di umidificatori per mantener teneri le carni e i pesci.
Praticamente, è quasi impossibile sbagliare cottura!